Scroll Top
ISPICA

‘COZZO CORIA’

A 110 km a sud dalla sede principale di Catania si trova la nostra altra metà, “Cozzo Coria”; una grande, antica casa in stile ragusano immersa nel verde, benedetta da un ettaro di terreno e da una vista spettacolare.

Qui stiamo creando un centro polivalente che possa contribuire al benessere della località a 360 gradi, offrendo già diversi laboratori ed eventi, come ritiri di yoga e meditazione o conferenze. I nostri volontari di Ispica lavorano giorno e notte per stabilire legami più profondi con la comunità locale e sviluppare la gamma di servizi da offrire sia direttamente in loco che nel vicino comune di Ispica.

Cozzo Coria è disponibile per essere affittato per tutti i tipi di eventi in linea con i nostri principi morali. La struttura vanta di una spaziosa sala eventi con un bellissimo muro in pietra e stanze multiple che possono ospitare fino a 24 persone.

 

I Nostri Volontari

ORIANA MANGANARO

Mi chiamo Oriana e da Settembre 2023 ho deciso di diventare volontaria full-time per la Fondazione Stella Polare.

Ho conosciuto questa realtà no profit a Marzo del 2022. In quel periodo la sede era soggetta a grandi cambiamenti perché a causa della guerra in Ucraina la Fondazione si era offerta di ospitare donne e bambini che scappavano da una realtà spaventosa. La prima volta in cui sono andata, mi è stato offerto un giro conoscitivo della struttura e ricordo di avere sentito un po’ di scetticismo perché l’unica cosa che vedevo era un capannone con ambienti molto ampi e sterili dove una volta lavoravano le pelli. Due settimane dopo sono rimasta sbalordita nel vedere un cambiamento radicale di certe zone che appunto, in sole due settimane, erano state totalmente rinnovate grazie all’aiuto di tanti volontari diventando degli spazi accoglienti per le persone che stavano per arrivare dall’Ucraina. Erano riusciti in poco tempo a convertire una scatola di cemento in una casa calorosa e accogliente.

Sono laureata in Biologia Ambientale e la triennale di questa laurea l’ho conseguita in Inghilterra. La prima volta che ho visto Londra, mi sono detta che avrei voluto vivere lì per sempre, ma dopo un mese ho cambiato completamente idea. Ho cominciato a non vedere più il motivo per cui vivere in un mondo disumano caratterizzato da ingiustizie continue che ormai la nostra mente ha purtroppo normalizzato. Questa mancanza di umanità è stata il perno su cui ho deciso di far girare la mia vita, ho cominciato a pensare che il mio senso qua era fare qualcosa di diverso.

Aver incontrato la Fondazione Stella Polare è stato per me il passaggio per continuare un percorso di vita alternativa. Qui ho cominciato a sentire che l’ideologia per un cambiamento, non solo veniva applicata attraverso i servizi di volontariato per i bambini del difficile quartiere Angeli Custodi di Catania o la distribuzione di cibo del sabato, ma è un qualcosa che i volontari si portano a casa, che nutrono dentro e che richiede il sacrificio di alcuni aspetti della quotidianità per poter evolvere in modo sempre più profondo.

Per questo insieme al mio compagno, abbiamo deciso di vivere come volontari a tempo pieno, cercando di superare la paura dell’ instabilità economica, di combattere il capitalismo dalle sue radici e quindi da noi stessi e di sposare appieno i principi della Fondazione Stella Polare che si impegna di riportare alla luce la bellezza di ogni essere umano.

La sede in cui lavoriamo è quella di Ispica, in un bellissimo casale in campagna, pronto a diventare un centro polifunzionale messo a servizio di persone svantaggiate e non. La nostra idea è quella di sviluppare un modo di vivere diverso, di occuparci di accoglienza, di essere in armonia con la natura e di approcciarci ai nostri problemi e a quelli delle persone attraverso uno stile di vita senziente, l’arte, la natura e lo yoga.

ARPAN MISCHA

Mi chiamo Arpan e vivo a tempo pieno nella sede di Ispica della Fondazione. Sono entrato nella fondazione all’inizio del 2021, quando stavo iniziando a praticare la meditazione e lo yoga più seriamente, ma sentivo che mancava qualcosa. Avevo bisogno di un ambiente in cui potessi essere impegnato a pensare ai problemi degli altri, in modo da bilanciare il lavoro interiore che stavo svolgendo per me stesso. Avevo sentito parlare molto bene del progetto di Dada Ganadevananda e nel giro di un paio di settimane mi stavo imbarcando su un volo di sola andata da Dublino a Catania.

Fu allora che iniziò un viaggio di cambiamento positivo. Ho trascorso due anni immerso nelle attività della fondazione e sono rimasto piacevolmente sorpreso di aver ricevuto molta fiducia e responsabilità fin dall’inizio. Il mio coinvolgimento nel programma del doposcuola, nei lavori di costruzione e manutenzione attorno all’edificio, nella distribuzione del cibo del sabato e nelle responsabilità nella dinamica di vita comunitaria, mi hanno aiutato a crescere in modi che proprio non mi aspettavo. Ho acquisito capacità di costruzione manuale, capacità di connessione e comuniczione con i bambini, capacità di parlare in pubblico, ma, soprattutto, un forte senso di scopo nell’aiutare gli altri.

Sia per desiderio personale di vivere in modo sostenibile in campagna, sia per senso del dovere verso chi è meno fortunato di me, io e la mia compagna abbiamo preso la coraggiosa decisione di trasferirci nella proprietà rurale della fondazione “Cozzo Coria” a Ispica (110 km a sud da Catania). Qui abbiamo la fortuna di avere terreno coltivabile, ulivi e mandorli e un grande edificio adatto ad ospitare ogni tipo di evento e attività (per non parlare della splendida vista). Tuttavia, a causa della mancanza di una presenza costante e di cure minime nel corso degli anni, c’è ancora molto lavoro da fare.

Come parte della fondazione, siamo determinati a trasformare questo luogo in un centro polivalente che possa essere utile al territorio, dotato di una comunità vivace dove chiunque sia interessato possa venire e mettere a frutto le proprie competenze e i propri interessi!

Contattaci

Per maggiori informazioni contattare tramite Whatsapp: +39 3457749741